Maicon e la rivoluzione-Leo “Siamo tutti più motivati”

Pubblicato: 21 gennaio 2011 in Sport

Svogliato, irriconoscibile, afflitto da problemi fisici. Poi la trasformazione e il ritorno del Maicon che tutti conoscono. Tra gli effetti dell’arrivo di Leonardo sulla panchina nerazzurra c’è sicuramente la rinascita del terzino brasiliano, quasi sempre decisivo nelle cinque vittorie di fila che l’Inter, tra campionato e coppa Italia, ha inanellato con il nuovo tecnico. Un Maicon apparso rigenerato nelle ultime settimane, e con lui tutta la squadra. Un merito in più per Leonardo che l’esterno brasiliano non fatica a riconoscere. “Da quando è arrivato, le cose sono cambiate parecchio, l’atmosfera è grandiosa – ammette Maicon a Fifa.Com -. Ha fatto già passare le sue idee anche se non è da molto con noi e tutti abbiamo capito quello che ci ha detto. Non solo io ma chiunque si sente più motivato da quando c’è lui, siamo uniti e faremo del nostro meglio per aiutarlo a fare un buon lavoro”. L’addio di Benitez, insomma, è roba vecchia anche se lo stesso brasiliano non si aspettava l’improvviso divorzio dal tecnico spagnolo. “Siamo rimasti un po’ sorpresi nel vedere Benitez andare via dopo aver vinto il Mondiale per club, forse ha fatto qualcosa che alla dirigenza non è piaciuta e che non ha reso felici nemmeno i tifosi – commenta -. Ma è una cosa che non mi riguarda e quello che voglio adesso è fare una grande stagione con Leonardo”.

SPRINT SCUDETTO — “Abbiamo ottenuto dei buoni risultati nelle ultime settimane e dobbiamo mantenere questa andatura, sperando che gli altri sbaglino – l’auspicio di Maicon -. A fine 2010 qualche partita è andata male ma il nostro obiettivo sarà sempre lo scudetto e non dimentichiamo che c’è il ritorno col Milan, una partita decisiva: speriamo di sfruttare al meglio questa occasione anche se sappiamo che sarà dura e che il Milan in questo momento ha un certo vantaggio su di noi”. A febbraio, poi, torna la Champions, con l’Inter attesa negli ottavi dal Bayern Monaco, nel replay della finale di Madrid. “Speriamo di ripetere quello che abbiamo fatto contro il Bayern nel 2010 – continua il brasiliano -. Loro ci studieranno ma anche noi sapremo quale sarà il loro approccio e abbiamo il grande vantaggio di essere abituati a vincere, di sapere come affrontare questo tipo di partite. Ci siamo resi conto di quanto sia bello giocare il Mondiale per club e abbiamo visto quanta strada abbiamo dovuto fare per arrivarci. Per cui daremo di nuovo tutto per rivincere la Champions, conquistare dei titoli è la linfa di ogni giocatore per cui non dobbiamo togliere il piede dall’acceleratore”. Fin qui gli obiettivi con l’Inter ma Maicon ne ha un altro a livello personale: riprendersi una maglia nella nazionale verdeoro dove non gioca dalla sciagurata sconfitta con l’Olanda ai Mondiali. “Per tornare nella Seleçao devo continuare a vincere con l’Inter ed è quello che intendo fare – assicura -, il mio obiettivo è giocare i Mondiali del 2014 in Brasile e farò di tutto per riuscirci”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...